Blog di Cultura Gastronomica

HomeRicetteCol cavolo!
Fork with knife, blank plates and napkinFork with knife, blank plates and napkin

Col cavolo!

Noto per le sue proprietà antiossidanti, alimento popolare e molto versatile, il cavolo si presenta in tante forme diverse: broccolo, cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo verza, cavolo nero toscano, cavolo viola. Ed è quest’ultimo il protagonista di una ricetta vegana, priva di glutine, molto sfiziosa.
Negli ultimi tempi ho scoperto i burger vegetali che si trovano nel banco surgelati della grande distribuzione. E’ giunto il momento di fare da sé.

Ecco la mia ricetta: Burger di Cavolo Viola
Occorrono: 1/2 cavolo viola, 2 patate medie, un cucchiaino di trito per soffritto (carota, sedano, cipolla), un cucchiaio di dado vegetale (io uso quello preparato in casa con il Bimby), pangrattato (uso quello senza glutine), sale fino ed olio extra vergine di oliva.

Lavate e mondate il cavolo viola, affettatelo finemente con l’aiuto di un coltello grosso ed affilato. In un wok scaldare 2 cucchiai di olio con il trito di verdure. Unite il cavolo viola affettato e i grani di pepe nero. Di tanto in tanto bagnate con poco acqua calda ed unite un cucchiaio di dado vegetale. Lasciate cuocere per almeno 30 minuti.
Nel frattempo lavate e pelate le patate e cuocetele nella pentola a pressione con il cestello per circa 15 minuti a partire dal caratteristico fischio.
Una volta cotte entrambe le verdure, passate le patate nello schiacciapatate e riducete il cavolo in purea con l’uso di un frullatore ad immersione.
In una terrina, riunite patate e cavolo, aggiungete poco pangrattato ed amalgamate bene il tutto. 
Formate con l’impasto delle polpettine, posizionatele all’interno di un ring da cucina (o un coppapasta) e sciacciatele con la mano per ottenere dei burger.
 Passate i burger nel pangrattato e poneteli su una teglia rivestita con carta da forno.
Infornate per circa 15 minuti a 180°C, poi per altri 5 minuti con grill.

Curiosando nel web, dove ho trovato lo spunto per questa ricetta, si trova anche una variante con quinoa… un’idea per i prossimi burger!

Interessante sperimentare lo stesso procedimento con un cavolo di tipo diverso… provate e fatemi avere la vostra ricetta!

398

About an

The author didnt add any Information to his profile yet

Leave a Comment